Mobilità articolare scopriamo cos’è, a cosa serve e quali sono i benefici dal punto di vista funzionale


Cos’è la mobilità articolare? La mobilità è la capacità di muovere le articolazioni secondo i limiti massimi imposti dalle stesse. Viene definita dalla flessibilità, elasticità e capacità di allungamento. Con il termine flessibilità s’intende fino a quanti gradi è possibile eseguire un movimento. Una volta raggiunta la massima flessibilità, non è possibile andare oltre. Dal punto di vista del fitness la mobilità articolare contribuisce a mantenere il benessere fisico, spesso però la mobilità articolare viene considerata poco importante e molte persone non concedono pochi minuti per quest’attività’.

mobilità articolarePerché la mobilità articolare è così importante? Di seguito tutte le motivazioni:

  • Contribuisce a mantenere benessere fisico e mentale
  • Migliora la postura
  • Aiuta a prevenire gli infortuni
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Migliora le performance sportive
  • Migliora la resistenza
  • Previene l’usura delle ossa
  • Previene squilibri muscolari

Flessibile o elastico? Spesso questi termini vengono confusi come sinonimi, in realtà non è così perché un muscolo può essere flessibile ma non elastico e viceversa. Il termine flessibile sta ad indicare la capacità di un muscolo nel rilasciarsi ed allungarsi, il termine elastico indica invece l’allungarsi del muscolo e il tornare più rapidamente possibile alle sue dimensioni originali.

mobilità articolarePer migliorare la mobilità articolare bisogna eseguire esercizi di Stretching. Gli esercizi di mobilità articolare consistono in rotazioni e circonduzioni delle articolazioni principali come collo, spalle, bacino, anche, ginocchia e caviglie. Si consiglia di fare mobilità prima di ogni sessione di allenamento in abbinamento agli addominali, 10 minuti di mobilità sono sufficienti per preparare il corpo al lavoro che si andrà a fare nella sessione di allenamento.

Vedrete che dopo poche sedute noterete una maggiore ampiezza dei movimenti, un buon controllo del bacino ed una corsa più sciolta e fluida. Nel prossimo articolo vi indicheremo gli esercizi base da ripetere ad ogni sessione di allenamento.