Contro cellulite e ritenzione idrica bastano poche mosse. Scopri come dire addio all’odiosa pelle a buccia d’arancia


Si sa, la cellulite non guarda “in faccia” a nessuna. Ogni donna su questo pianeta la teme, ne ha paura e cerca in ogni modo di combatterla! Sfoggiare il micro bikini o uno shorts super sexy è il tuo sogno? Vediamo allora come sconfiggere cellulite e ritenzione idrica in poche (ma costanti) mosse!

Cos’è la cellulite o pelle a buccia d’arancia? In parole piuttosto semplici, la cellulite è una disfunzione del derma, un’alterazione del tessuto connettivo dove aumentano le cellule adipose con stasi di liquidi negli spazi intercellulari. Quasi il 90% delle donne ha la cellulite e colpisce generalmente fianchi, glutei, cosce, braccia e polpacci.

Cos’è la ritenzione idrica? Una raccolta eccessiva di liquidi tra le cellule che si accumulano tra i tessuti. Circa nel 30% delle donne ne è affetto, il sintomo principale è l’edema, un rigonfiamento causato dai liquidi ristagnanti.

Le cause della cellulite? Possono essere varie a seconda della persona, della sua costituzione e dal suo stile di vita. L’alimentazione ha un ruolo decisivo, poi seguono la sedentarietà, gli ormoni, la mancanza di attività fisica, il sovrappeso, i disturbi della microcircolazione, le alterazioni del sistema linfatico. Questi però sono fattori sui quali si può intervenire cambiando le abitudini di vita.

Stadi della cellulite

Per capire il nostro stadio di cellulite possiamo utilizzare questo semplice trucchetto. Premiamo con un dito la pelle, vedremo che si formerà intorno alla zona interessata un alone bianco, in questo caso si tratta di ritenzione idrica. Se invece stringendo la pelle tra le dita, si formano dei buchetti, allora questa è cellulite!

Vediamo adesso 5 semplici rimedi che possono aiutarti a migliorare la pelle e diminuire la ritenzione idrica.

Fai attività fisica

Una delle cause della cellulite è lo stato infiammatorio. Praticando una attività a basso impatto, non si sovraccaricherà la muscolatura e quindi non si produrranno tossine e scorie che molto probabilemnte andranno a causare accumuli adiposi.

Dormi

cellulite e ritenzione idricaQuando non dormi sei più irritabile, più stressata e questo non fa di certo bene al tuo corpo né tantomeno è utile per migliorare la cellulite. Quando sei stanca, il tuo corpo è in allarme, è sotto stress e questo provoca infiammazione interna e produzione di cortisolo (ormone dello stress). La conseguenza maggiore dell’aumento del cortisolo è l’accumulo di grasso localizzato e l’accumulo di grasso porta ad un aumento della cellulite e della ritenzione. Quindi riposa almeno 7 ore a notte e cerca di avere un sonno regolare e rigenerante.

Bevi, bevi, bevi Bevi molta acqua, almeno 2 litri al giorno. In questo modo favorisci l’eliminazione di tossine e sostanze di scarto. Evita il sale Diminuisci il sale o i prodotti in scatola che ne contengono molto, perché trattiene i liquidi e impedisce la loro eliminazione. Utilizza spezie antiinfiammatorie come la curcuma, il curry, lo zenzero, per  condire i tuoi piatti o per qualche tisana. Sono potenti antiinfiammatori che non possono mancare nella tua cucina.

Massaggiati

cellulite e ritenzione idricaLa prima cosa da fare è acquistare una crema o lozione adatta. Un’ottima soluzione è ad esempio l’olio di mandorle, al quale aggiungere poche gocce di olio essenziale di limone, arancio dolce, rosmarino o menta. È importante eseguire l’automassaggio 3/4 volte a settimana, per almeno 20 minuti (meglio dopo la doccia). Il movimento deve favorire il ritorno venoso, quindi dal basso verso l’alto, ad esempio per le gambe, partire dalle caviglie e finire alle cosce.

Per eliminare la cellulite e la ritenzione idrica è consigliabile rivolgersi ad un Personal Trainer che sappia darti consigli e programmi mirati alle tue condizioni e problematiche.

Questi sono solo alcuni semplici consigli, che però potete mettere in pratica sin da subito, l’importante è essere costanti. Scrivete nei commenti le vostre domande, i vostri consigli e le vostre esperienze.